041-5702953 legale@studiognata.it

Sovraindebitamento

Gestione delle crisi da sovraindebitamento

Trattasi di un istituto che si occupa di trovare un rimedio alle situazioni di sovraindebitamento, cercando soluzioni in grado di contemperare gli interessi del debitore e del creditore.
L’hanno chiamata “legge salva suicidi”. Perchè in Italia il fallimento è un’onta. Il termine, difatti, è politicamente scorretto. Non viene pronunciato. Lo si bisbiglia appena con vergogna.
Naturalmente, tutto ciò che non viene affrontato, che non si ha il coraggio di guardare in faccia, e di misurare, peggiora. Si ingrandisce, si dilata, si sforma. Diventa un muro d’acqua che presto ci travolge.
Ma perchè? Perchè in Italia il fallimento è una macchia indelebile, uno scandalo, una turpitudine inenarrabile?
In realtà, questo istituto giuridico, serve a porre (di nuovo) le basi di un progetto o di una persona da 0, contenendo gli effetti della crisi.
Esistono, per questo, delle soluzioni a tavolino che arginano le onde di un fallimento. Soluzioni con i creditori. Falcidie del debito.
Viene nominato un gestore della crisi che costruisce un piano adeguato da sottoporre al tribunale.
Ecco che cosa facciamo da Studio Gnata. Prima di tutto, pensiamo alle persone.

Lo Studio Gnata fornisce assistenza a tutti i soggetti che hanno accesso ai meccanismi del sovraindebitamento, gestendo la crisi in modo ottimale, stipulando un piano del consumatore ad hoc e favorendo in maniera rapida la liquidazione.

1

Gestione della crisi da sovraindebitamento

Questa operazione riguarda la parziale o totale eliminazione dei debiti di coloro che non possono accedere all’istituto del fallimento.
È dedicata a persone fisiche, imprenditori cessati, consumatori e piccole imprese.
Con questo istituto si evita che una qualsiasi persona resti avviluppata nelle spire dei debiti e dei creditori.
Grazie a questa procedura può ripartire da zero.

2

Liquidazione

La liquidazione controllata fa parte delle operazioni di composizione della crisi insieme al piano del consumatore per ristrutturare i suoi debiti.
È orientato a liquidare il patrimonio del consumatore, dell’imprenditore, dell’artigiano o del soggetto che ha avuto accesso all’istituto del sovraindebitamento.

3

Piano del consumatore

Per poter avere accesso al piano del consumatore sono fondamentali determinati fattori.
Il consumatore deve trovarsi nella condizione accertata di sovraindebitamento e il debito deve essere tale da non riuscire ad essere risanato con la somma del patrimonio del beneficiario dell’istituto giuridico.

4

Accordo tra creditori

Rispetto al piano del consumatore, per l’accordo con i creditori non è necessaria specifica autorizzazione del giudice benché l’istanza vada presentata ad ogni modo.
È tuttavia fondamentale l’assenso del 60% dei creditori.
L’accordo include la ristrutturazione dei debiti.
I crediti possono essere soddisfatti anche grazie alla cessione di redditi accumulati in futuro.

Soltanto colui che versa in stato di sovraindebitamento può richiedere l’attivazione della procedura.
I creditori non possono farlo in vece del debitore.

Lo Studio Gnata si occupa dell’intera procedura e dell’analisi della documentazione per la stesura di un piano e di un’istanza da presentare, mai negando il suo supporto umano al soggetto che ha fatto la richiesta di ricorso all’istituto.

Nel caso aveste bisogno di ulteriori informazioni relative ai servizi legali da noi offerti

Acconsento al trattamento dei miei dati personali come dal Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR)

Contatti

Lo Studio è organizzato affinché - all’occorrenza e su richiesta della Clientela - possa avvalersi dell’opera di professionisti esperti in materia fiscale e tributaria, consulenti tecnici nelle varie specialità, in discipline riferite e/o riferibili alle questioni legali in trattazione.

Studio Legale Gnata

Via Villafranca, 17/2
30035 Mirano (VE)

Contatti